giovedì 20 dicembre 2007

Il ritorno



Buongiorno a tutti.Volevo iniziare questo post con delle scuse rivolte ai visitatori di questo blog per aver trascurato l'aggiornamento per un tempo molto lungo. In queste due settimane, o forse anche più, ora non ricordo precisamente, ho avuto qualche impegno...(si fa per dire!). Ora che si prospetta all'orizzonte un paio di settimane di pseudovacanza, provvederò ad un aggiornamento più lineare di questo mio spazio web.Procedendo per gradi, vi faccio un rapido riepilogo del periodo. Dal momento in cui ho finito il turno in laboratorio didattico di preparazione sintetica ed estrattiva dei farmaci fino ad oggi, le mie giornate sono trascorse via destreggiandomi e vagando da un'aula studio all'altra. Salvo qualche rara eccezione del tipo festa prenatalizia al collegio Ederle con degli amici, ma soprattutto con delle amiche di Padova. Per inciso mi sono sentito un uomo duro dato che in quella particolare occasione, sono andato a letto alle 2.30 più o meno, per poi essere di nuovo in azione alle 7 del mattino dopo, quando il dovere chiama l'omo risponde! O altra piccola divagazione la festa di buon natale di sabato 15 al Poggio Miravalle di Valdagno, organizzata bene dal "prode" Luca, con 60 / 65 invitati che dopo la "magnada" hanno conquistato il centropista fino a notte fonda. Per il resto in queste 2 settimane ho all'attivo 1 esame, un accertamento in itinere (cosiddetto compitino) e una "mazzata sulle balle" in senso metaforico, da una tipa, che definire alquanto superficiale è dire poco, dato che dopo un incontro di 1 ora, in cui abbiamo chiacchierato amabilmente, ha avuto il coraggio di mandarmi un sms con scritto mi sembrava di chiacchierare con un'AMICONE. Io dico, ma porca puttana (mi scuso per scurrilità!), come cavolo si fa’ a dire una cosa del genere ad una persona che conosci al massimo da 60 min....!? (se ve lo state chiedendo, si! ci avrei provato, ma lei ha voluto prevenire anziché curare, in puro spirito medico!).La gif che accompagna questo post riflette in pieno lo spirito con il quale domani tornerò a casa, e per le prossime 2 settimane cercherò di imitare l'idolo di sempre Homer Simpson.

7 commenti:

Paolo ha detto...

Brao ciò! te-gh'incombini de robe! te si giustificà, per le tirache de Aronne!!! riciàpate vecchiuu! stame ben!
P.S. ma chi xérea chi 'sta qua?

Giò ha detto...

na roja! lassa stare te contarò!!! stame ben anca ti!

Franky ha detto...

Ciao complimenti per il blog, ho inserito il tuo link nella mia lista preferiti, se ti và di ricambiare questo è il mio blog Spartaco Libero http://spartacuslibero.blogspot.com/.
Ciao...a presto.

Matteo L. ha detto...

Giorgino bravo per gli esami ma bisogna che te le conossi ben prima le tose sennò dopo co te ghe fora te capita ste robe e te gira le bale!

SiMoNe ha detto...

adesso capisco cosa intendeva Matteo iera sera quando esclamò, rivolto a te: "roje? xe quèo che te vòi ti!". simone

Lauri ha detto...

Ciao george!! io conosco bene le tue fatiche universitarie, dato che le abbiamo praticamente tutte affrontate insieme e sono pienamente d'accordo nel dire RIPOSIAMOCI in pieno stile simpson!!!!! Buone feste e buon relax (ce lo meritiamo tutti!) :-)

Giò ha detto...

Te ghe proprio rason teo!!!

Il problema di fondo Simone, è che la più roja del mondo con me si trasforma e diventa casta e pura!